HELISKI CERVINIA

Di seguito vi presentiamo alcuni tra gli itinerari e le discese più belle e conosciute.

Roisette
Partenza:
da Breuil-Cervinia - 3.300 mt.
Livello difficoltà: medio
Esposizione: Sud
Panorama: Monte Rosa - Valtournenche - Val d'Ayas
Da questa cima, situata tra la Valtournenche e la Valle d’Ayas, si gode di una magnifica vista sul massiccio del Monte Rosa. Si atterra poco sotto la cima (3.300 mt.) e, dopo le prime curve su un pendio un po’ impegnativo, la discesa scorre veloce e si raggiunge la splendida conca di Cheneil (2.100 mt.), dove il tempo sembra essersi fermato. In questa graziosa località c’è la possibilità di degustare piatti tipici valdostani. Inoltre, se l’innevamento lo permette, si può scendere fino a Maën (1.300 mt.), zigzagando tra larici e abeti e passando tra vecchi villaggi. Rientro a Cervinia in minubus.


Château des Dames
Partenza:
da Breuil-Cervinia - Colle di Vofrède 3.200 mt.
Livello difficoltà: medio
Esposizione: Nord
Panorama: Cervino - Conca del Breuil
Grazie alla sua esposizione, quasi tutta a nord, questa discesa è caratterizzata dalla presenza costante di neve polverosa; è un discesa classica ma anche una delle più belle, particolarmente apprezzata dagli snowboarders. Si atterra al colle di Vofrède (3.200 mt.) da dove ci sono diverse possibilità di discesa, anche in couloirs impegnativi; dopo l’ultimo canalino una pausa per ammirare il maestoso Cervino e poi di nuovo giù fino al lago delle trote (1.900 mt.).


Colle del Breuil
Partenza:
da Breuil-Cervinia - 2.000 mt.
Livello difficoltà: medio
Itinerario: via Rif. Riondé, Ghiacciai del Cherillon e Montabel
Esposizione: Sud
Panorama: Cervino - Conca del Breuil
Si atterra ai piedi della Gran Becca (3.300 mt) e, dopo aver attraversato alcuni valloni, si arriva al rifugio Oriondé. Da qui gli sci scorrono veloci sotto i ghiacciai dello Cherillon e del Montabel, e poi giù, fino alla pista di fondo di Cervinia (2.000 mt.). L’esposizione a sud trasforma velocemente il manto nevoso in neve primaverile rendendo questa discesa adatta anche ai meno esperti in neve fresca.


Porta Nera
Partenza:
da Breuil-Cervinia - Polluce Roccia Nera 3.750 mt.
Livello difficoltà: impegnativo
Itinerario: Furi Zermatt 1.850 mt. via Schwarzegetscher e Gornergletachers
Esposizione: Nord
Panorama: Alpi
Splendida discesa nel massiccio del Monte Rosa. Si atterra tra la Roccia Nera e il Polluce ( 3.750 mt. ), si scende sul lunghissimo Schwarzegletscher fino a congiungimento con il più grande ghiacciaio del Monte Rosa il Gornergletscher. L’esposizione completamente a nord permette alla neve di rimanere polverosa anche in primavera, la discesa in mezzo a questa polvere è veramente fantastica e, tra una curva e l’altra, si attraversano seracchi di ghiaccio che la natura ha trasformato nel tempo in vere e proprie sculture. Alla fine della discesa si raggiunge la località svizzera Furri (1.850 mt.) dove si può degustare la specialità di Zermatt, il "Rösti". Rientro a Cervinia con gli impianti di risalita, e, all’arrivo della funivia del Piccolo Cervino, possibilità di visitare la grotta di ghiaccio più alta del mondo (3.883 mt.).


Monte Rosa
Partenza:
da Breuil-Cervinia - Colle del Lys 4.300 mt.
Livello difficoltà: medio
Itinerario: Colle del Lys, Furi Zermatt via Schwarzegetscher e Gornergletachers
Esposizione: Nord/Est
Panorama: 360° Alpi
Il più alto heliski d’Europa! Si atterra sul colle del Lys (4.300 mt.), appena sotto il rifugio Capanna Margherita, da dove si ha l’impressione di poter toccare il cielo con un dito. Si scende sul Grenzgletcher fino al congiungimento con il più grande ghiacciaio del Monte Rosa il Gornergletscher; alla fine di questa discesa panoramica, completamente esposta a nordovest, si giunge ad un piano e con gli sci si attraversa un suggestivo canyon di ghiaccio dove il blu di minuscoli laghetti sembra confondersi con quello del cielo. Si prosegue per Furri ( 1.850 mt ) dove ci aspetta una fondue o una raclette svizzera. Rientro a Cervinia con gli impianti di risalita, e, all’arrivo della funivia del Piccolo Cervino, possibilità di visitare la grotta di ghiaccio più alta del mondo (3.883 mt.).


Ghiacciaio di Verra
Partenza:
da Breuil-Cervinia - Col di Verra 3.848 mt.
Livello difficoltà: medio
Itinerario: piani di Verra via rif. Lambronecca, Mezzalama, Ghiacciaio di Verra
Esposizione: Sud
Panorama: Polluce - Castore - Gruppo M. Rosa
Si atterra sul massiccio del Monte Rosa tra i due famosi gemelli: il Polluce ( 4.091 mt. ) e il Castore (4.228 mt). Dopo aver ammirato il panorama la splendida discesa inizia lungo il grande ghiacciaio di Verra, passando sia dal rifugio Lambronecca che dallo storico rifugio Mezzalana per poi proseguire fino al lago blu e finire questa entusiasmante e lunga discesa, completamente esposta a sud, tra gli alberi fino ai Piani di Verra.( 2.500 mt. )
Da qui c’è la possibilità di essere recuperati in elicottero per riprovare un’altra emozionante discesa scegliendo tra la Roisette, la Porta Nera, il Monte Rosa ... oppure possibilità di scendere fino a Champoluc (1.700 mt.) e rientrare a Cervinia in minibus.


Dome de Tsan
Partenza:
da Breuil-Cervinia - 3.350 mt.
Livello difficoltà: impegnatico
Itinerario: Lago di Cignana 2.100 mt. via Ghiacciai de Tsan e de Roisetta
Esposizione: Sud
Panorama: Cervino e Conca del Breuil
Si atterra sul Glacier de Tsan (3.350 mt) e si prosegue successivamente sul glacier della Roisetta. Questa discesa, molto selvaggia, è caratterizzata da couloirs e ampi valloni, ed è particolarmente indicata ai riders più scatenati. Si giunge fino la lago di Cignana (2.100 mt) da dove è obbligatorio il recupero con l’elicottero verso il Château des Dames o la Roisette.